Care amiche, Cari amici,  
Cari Concittadini,

Domenica 26 maggio saremo chiamati alle urne per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio Comunale di Briosco. Per questo motivo, le scorse settimane mi hanno visto impegnato nella costruzione di un nuovo progetto: una lista civica nata spontaneamente dall’entusiasmo di un gruppo in cui donne e uomini alla loro prima esperienza amministrativa collaborano con persone che hanno già avuto modo di confrontarsi con l’esercizio del governo del territorio.

Ho iniziato a lavorare in questa direzione per un motivo molto semplice: credo fortemente nelle potenzialità del nostro paese e delle persone che lo vivono.
Il legame con il Comune di Briosco è molto forte e ben radicato nel tempo. Sono nato il 5 giugno 1960 a Milano e sin da subito ho abitato a Capriano, dove tuttora risiedo con la mia famiglia: mia moglie Pina e i miei figli Davide e Giuditta. 

Un’infanzia come tante: discolo a scuola, chierichetto in chiesa, sportivo all’oratorio. Con un diploma di liceo scientifico in tasca, conseguito al Majorana di Desio (allora Agnesi), mi sono iscritto all’Università Statale di Milano, alla facoltà di Farmacia, che però, dopo poco tempo, ho abbandonato – con il rimprovero dei miei genitori – per entrare nel mondo del lavoro. Così, dopo aver prestato il servizio di Leva nel gruppo di Artiglieria Missilistica di Codognè (TV), ho iniziato a lavorare presso un’azienda storica caprianese, dove tuttora sono responsabile di produzione.

La volontà di mettere il mio impegno al servizio della Comunità non è nuova, è anzi parte integrante del mio percorso. Infatti, già negli anni ’80, ancora ragazzo, ho costituito, in collaborazione con altri giovani del luogo, la cooperativa di edilizia popolare ‘La Collina Caprianese’. In seguito avuto modo di impegnarmi attivamente sia in oratorio che per la scuola dell’infanzia ‘Fratelli Casanova’.
Negli ultimi nove anni ho rivestito la carica di Presidente della Pro Loco di Briosco, alla cui costituzione ho contribuito nel 2010: durante questo periodo ho avuto la possibilità di conoscere più a fondo le problematiche inerenti al Nostro Comune, apprezzando il Lavoro delle molteplici associazioni di Volontariato che operano a vario titolo sul territorio, cuore pulsante della nostra comunità.
L’amore che nutro per Briosco, Comune dove da sempre vivo; la voglia di mettermi al servizio degli altri; l’incoraggiamento ricevuto in questi mesi da tanti Concittadini… Sono questi sono i motivi per cui ho deciso di candidarmi e di dare vita alla lista civica Fare Bene Comune: ‘Fare’, verbo emblematico che esprime un impegno tangibile e concreto al servizio del ‘Bene’ del nostro ‘Comune’. Non solo: l’acronimo del nome della nostra lista volutamente richiama le iniziali delle tre frazioni del nostro paese – Fornaci, Briosco e Capriano – che in ugual modo ci stanno a cuore.

Vogliamo impegnarci per il Bene Comune: valorizzando la bellezza del territorio che ci circonda, prendendoci cura di coloro che lo vivono, ascoltando i problemi e dando voce alle proposte che arriveranno dalle diverse realtà, affinché nessuno si senta escluso. 

Il decoro urbano, la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente, l’istruzione, la salute, il supporto alle fasce più deboli, una gestione razionale e proficua delle risorse a nostra disposizione, la sicurezza, il commercio e le attività produttive, la cultura, i giovani, lo sport ed il tempo libero sono i temi che ci stanno a cuore.
Mi metterò al servizio di tutti e spero nella più ampia condivisione del nostro progetto da parte vostra.

Un caro saluto,
Giuseppe Motta