Ecologia, ambiente e territorio

…i nostri sentieri: un biglietto da visita da valorizzare.

In un Comune come il nostro, compreso per la maggior parte nel Parco Regionale della Valle del Lambro, l’ambiente e il verde pubblico non possono che diventare un punto di forza da tutelare e valorizzare quale mezzo di promozione del nostro territorio: in questa prospettiva, salvaguardarne la bellezza significa avere cura della natura e dei sentieri, senza mai perdere di vista la pulizia e la fruibilità delle aree verdi urbane.

 

-Mappatura cartacea e digitale dei sentieri; implementazione di un nuovo sistema di cartellonistica informativa e didattica; arredo urbano, con materiali sostenibili ed ecocompatibili; fontanelle d’acqua lungo i percorsi pedonali intercomunali;

-Organizzazione di giornate ecologiche di sensibilizzazione alle problematiche ambientali;

-I bambini portano ossigeno! Vogliamo piantare un albero per ognuno dei nuovi nati a Briosco;

-Collaborazione con enti, soggetti privati e comuni limitrofi per la riqualificazione dei sentieri della ‘Vecchia Ferrovia’, dell’area dei ‘Cariggi’ e per il completamento della pista ciclopedonale nell’area ‘ex cava Borgonovo’;

-Un occhio di riguardo alla manutenzione del verde nei parchi comunali, anche grazie a semine collettive di fiori di campo e piantumazione di aiuole fiorite; cercheremo di favorire accordi di sponsorizzazione con privati per la valorizzazione del verde;

-Casetta dell’acqua: un bene comune, plastic-free;

-Impianto di illuminazione pubblica a risparmio energetico con implementazione di punti luce;

-Campagne di sensibilizzazione volte alla responsabilizzazione dei cittadini al fine di migliorare ulteriormente il livello di raccolta differenziata e progetti di educazione ambientale nelle scuole;

-Riduzione del consumo energetico degli edifici pubblici grazie ad investimenti mirati sui sistemi di gestione degli impianti e valutazione dell’installazione di pannelli fotovoltaici presso le scuole ed il centro sportivo;

-Principio ‘zero rifiuti’ perseverando con l’eliminazione delle stoviglie in plastica, dalla mensa e dalle iniziative pubbliche;

-Piattaforma ecologica: agevolazione del servizio ai privati attraverso una regolamentazione degli accessi di furgoni e valutazione di una possibilità di ampliamento della stessa;

-Pianificazione di interventi atti a prevenire il dissesto idrogeologico e valutazione di un adeguamento dell’attuale piano di Protezione Civile; confronto con autorità competenti (Regione, AIPO) per il controllo delle opere idrauliche esistenti e per la condivisione con tutti gli attori presenti sul territorio relativamente alla realizzazione di nuove opere;

-Tutela degli elementi paesaggistici tipici del nostro territorio;

-Valorizzazione dell’economia agricola locale e promozione del turismo e della fruizione del territorio da parte della cittadinanza;

-Creazione di orti sociali con il coinvolgimento di scuole, centro anziani, associazioni e disabili.