Imposte, patrimonio, servizi

…ciò che non giova all’alveare non giova neppure all’ape.

Una partecipazione attiva e responsabile alla vita pubblica inizia dalla conoscenza del quadro di insieme, dei vincoli e delle risorse in cui l’ente pubblico si deve muovere. I comuni svolgono funzione di elemento capillare nella struttura di governo ed hanno il ruolo di primi e più importanti interlocutori dei cittadini. L’aspetto che più qualifica il volto di un comune è la sua capacità di rapportarsi con chi lo vive, la ‘vicinanza’ quotidiana che riesce ad esercitare.

 

-Contenimento delle imposizioni locali; agevolazione TARI per bambini ed invalidi, per le imprese in difficoltà e nuove aperture commerciali nei centri storici; abolizione dei limiti di rendita per agevolazioni IMU nelle abitazioni concesse in uso ai parenti; contrasto all’evasione tributaria: pagare tutti per pagare meno;

-Ottimizzazione della macchina comunale grazie ad una attenta revisione delle poste di bilancio, al fine di valutare possibili risparmi; limitazione delle consulenze esterne, valorizzazione delle professionalità interne mediante una organizzazione proficua delle risorse umane e una valutazione dei carichi di lavoro, per realizzare sinergie tra gli uffici e accorpamento di competenze;

-Collaborazione con i comuni limitrofi con l’obiettivo della realizzazione di funzioni associate, al fine di assicurare un minor costo negli acquisti ed un maggior livello di efficienza nei servizi, senza rinunciare alla propria autonomia;

-Uffici comunali aperti in orari accessibili e amministratori a disposizione dei cittadini; istituzione di uno sportello URP (ufficio relazioni con il pubblico) al fine di facilitare i cittadini nei rapporti con l’ente;

-Un’amministrazione 2.0: potenziamento degli strumenti informatici e delle nuove tecnologie digitali ed on-line, per favorire, non solo l’efficienza dell’ente, ma anche la sua trasparenza, attraverso l’attivazione di pagine social dedicate, un servizio newsletter e l’implementazione del sito internet e istituzione di aree free wi-fi;

-Attenzione alla spesa pubblica e ricerca di finanziamenti extra-comunali attraverso un monitoraggio costante di bandi e finanziamenti offerti da istituzioni governative, enti pubblici e fondazioni private;

-Perizia e manutenzione periodica del patrimonio immobiliare, valutazione di dismissione di immobili non strategici e messa a reddito di immobili con valenza economica;

-Semplificazione delle procedure di pagamento grazie all’utilizzo dei mezzi elettronici (POS, pago PA).